Novaradio News | “Il rispetto della legge 194? Il servizio di IGV è garantito solo in alcune zone”

25 novembre 2022

“In Toscana la situazione è meno grave rispetto ad altre regioni italiane però il servizio di IVG è garantito a macchia di leopardo: ci sono intere zone dove non è possibile trovare strutture per abortire. Ad esempio in Versilia, su 19 ginecologi/e solo 3 non sono obiettori, a Massa su 16 ginecologi solo 1 non è obiettore” racconta ai nostri microfoni Luisa Petrucci di Libere Tutte e del coordinamento regionale toscano per l’applicazione della 194.
“Siamo venute a conoscenza di un altro fatto gravissimo accaduto a Pontedera, dove, com’è apparso sui giornali, una medica di medicina generale si è rifiutata di prescrivere a una sua paziente le analisi richieste dalla ginecologa per la pillola anticoncezionale dichiarandosi obiettrice di coscienza ai sensi dell’art. 9 della legge 194. Eppure la 194 prevede la possibilità, per il personale medico, di sollevare l’obiezione di coscienza solo in relazione all’IVG”, conclude Petrucci.
Tra passi avanti compiuti in Regione, come nel caso degli aborti farmacologici in day hospital e gli anticoncezionale gratuiti fino a 25 anni di età, e le problematiche da risolvere per la tutela della 194.

Be Sociable, Share!

Posted in Novaradio News | No Comments »

Leave a Comment



Creative Commons License